Tributario

Concordato preventivo, l'attestazione vincola il Fisco

di Giulio Andreani

Una funzione essenziale, ai fini dell’approvazione della proposta di transazione fiscale da parte del Fisco, sia nell’ambito di un concordato preventivo sia in quello di un accordo di ristrutturazione dei debiti, è assolta dall’attestazione resa da un professionista, munito dei requisiti previsti dall’articolo 67 della legge fallimentare, al quale è demandato l’accertamento dell’esistenza del presupposto sostanziale cui l’articolo 182 ter della medesima legge subordina l’attuabilità della transazione. Infatti, con riferimento al concordato preventivo, il pagamento parziale e/o dilazionato ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?