Tributario

Coniugi con case in città diverse: il sindaco non può chiedere l’Imu

di Sara Mecca

L’esenzione Imu e Tasi per l’abitazione principale si applica anche a due immobili posseduti dai coniugi, purché si trovino in Comuni diversi e, oltre alla residenza anagrafica, in ciascuno corrisponda anche il dato sostanziale della abitualità della dimora. A riguardo, è irrilevante – come stabilito dalla Ctp di Brescia 605/2/2016 (presidente e relatore Chiappani) – il fatto che la legge consideri “prima casa” l’immobile in cui vivono «il possessore e il suo nucleo familiare». La controversia - Nel ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?