Tributario

La scelta dell'analitico induttivo nell'accertamento preclude il passaggio al puro

di Laura Ambrosi

Se l’ufficio sceglie il metodo analitico-induttivo non può poi accertare il reddito con un criterio induttivo puro. Si tratta di accertamenti per i quali l’onere della prova è differente e pertanto occorre che nell’atto sia chiara la scelta operata. Lo afferma è lCassazione con la sentenza 16979 depositata ieri. L'Agenzia delle entrate emetteva un accertamento per la mancata contabilizzazione di ricavi da parte di una società, sulla base della differenza tra i corrispettivi indicati negli atti ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?