Tributario

Inammissibile l’appello in Ctr che ripete il ricorso

di Francesco Falcone

Nel caso in cui l’appellante riproponga pedissequamente le argomentazioni svolte in primo grado, senza contrastare in alcun modo la ratio decidendi che ha indotto la commissione tributaria provinciale a ravvisarne l’infondatezza, l’appello è inammissibile. A dirlo è stata la Ctr Lombardia, sezione staccata di Brescia con due sentenze 5487/64/14 e 5495/64/14 , relative a vicende diverse: il collegio ha censurato nel primo caso l’appello proposto dal contribuente e nel secondo quello proposto dall’ufficio. Infatti, l’articolo 53 del Dlgs ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?