Tributario

L’avviso integrativo è nullo quando non si basa su fatti nuovi

di Stefano Sereni

L’accertamento già emesso può essere integrato da un nuovo atto impositivo sulla base di nuovi elementi. Basta che i nuovi elementi vengano rilevati successivamente all’accertamento originario, altrimenti il secondo avviso risulta illegittimo per violazione dell’articolo 43, comma 4 del Dpr 600/1973. A precisarlo è stata la Ctp di Caltanissetta con la sentenza 624/1/2014 (presidente Monteleone, relatore Zucchetto). Nel caso specifico il contribuente ricorre contro un accertamento notificato il 17 maggio 2013, precisando che si tratta di un avviso integrativo ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?