Tributario

Il vecchio «scudo» non può sanare l'esterovestizione

di Laura Ambrosi e Antonio Iorio

Il rappresentante legale della società esterovestita risponde di omessa dichiarazione che non può essere sanata dallo scudo fiscale, la cui tutela penale riguarda esclusivamente le condotte di esportazione e detenzione di disponibilità estere. Ad affermarlo è la sentenza 41947/2014 della Cassazione penale depositata ieri. Il fisco ha contestato a un imprenditore l'esterovestizione di un'azienda tedesca ritenuta con sede in Italia. Ne è conseguita, tra l'altro, la denuncia per il reato di omessa dichiarazione Iva (articolo 5 del Dlgs ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?