Tributario

Registro con aliquota al 3% sulla sentenza di condanna

di Antonino Porracciolo

L'imposta per la registrazione di un provvedimento giudiziario si determina in base al contenuto dell'atto. Per la tassazione di una sentenza di condanna si applica quindi l'imposta di registro con aliquota al 3%, senza che rilevi l'effettiva e completa attuazione della decisione. Lo afferma la sentenza 25/2/2014 della Commissione tributaria di secondo grado di Trento . Il caso - Due eredi che avevano accettato con il beneficio d'inventario (articolo 490 del Codice civile) erano stati condannati dalla ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?