Professione

Legittima la destituzione del notaio che ha scontato la pena per reati gravi

di Patrizia Maciocchi

E’ legittima la norma dell’ordinamento notarile che preclude al notaio, condannato per reati gravi, la possibilità di esercitare di nuovo la professione. La Corte costituzionale (sentenza 234 di ieri ) esclude il contrasto con la Carta del divieto di esercizio imposto al professionista malgrado abbia scontato la pena. Una norma, che taglia fuori gli ex condannati per reati come la corruzione il peculato o la truffa, che non può essere considerata né arbitaria ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?