Penale

Chi è ai domiciliari commette evasione se non risponde al citofono

di Andrea A. Moramarco

Commette il reato di evasione il soggetto sottoposto agli arresti domiciliari che non risponde al citofono in occasione di un controllo notturno da parte delle Forze dell'ordine. La mancata risposta al citofono per un rilevante lasso temporale, infatti, è indice dell’allontanamento senza autorizzazione dal luogo di esecuzione della misura restrittiva. Nel caso di specie, l’imputato non ha risposto a chiamate ripetute nell’arco di dieci minuti e tali da destare un individuo da un sonno non patologico. Corte d’appello di ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?