Penale

Reato di detenzione di animali in condizioni incompatibili con la loro natura anche se c’è sofferenza psichica

di Giuseppe Amato

Il reato di detenzione di animali in condizioni incompatibili con la loro natura, e produttive di gravi sofferenze, previsto e punito dall'articolo 727, comma 2, del Cp, è integrato dalla condotta, anche occasionale, di detenzione degli animali con modalità tali da arrecare gravi sofferenze, incompatibili con la loro natura, avuto riguardo, per le specie più note (quali, ad esempio, gli animali domestici), al patrimonio di comune esperienza e conoscenza e, per le altre, alle acquisizioni delle scienze naturali. ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?