Penale

Stereo troppo alto, condanna per i decibel del figlio

di Silvia Marzialetti

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Disturbo alle occupazioni e al riposo dei vicini. La Cassazione ha confermato la responsabilità penale per il giornalista Clemente Mimun, colpevole di non aver vigilato sulla condotta del figlio minorenne, abituato ad ascoltare lo stereo a volume alto. Un bombardamento di decibel che, a detta di due testimoni, si sarebbe percepito fino a ottanta metri di distanza dal condominio, per un arco temporale di circa tre anni. L'assunto su cui si basa la sentenza 53102 ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?