Penale

La politica clientelare non prova il patto corruttivo

Francesco Machina Grifeo

La scoperta di una politica di assunzioni di tipo clientelare non integra quei «gravi indizi» di un «accordo corruttivo» che autorizzano la custodia in carcere. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza 22 settembre 2016 n. 39462, rigettando il ricorso della Procura contro l'ordinanza del Tribunale del riesame, e affermando che la ricerca di voti a favore di politici locali come forma di «gratitudine» per l'assunzione presso una società di servizi, in assenza di un vero ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?