Penale

Perizia grafologia, il giudice deve motivare il disaccordo

Francesco Machina Grifeo

«Sebbene la perizia grafologica debba ritenersi basata su un percorso valutativo piùche su leggi scientifiche, occorre tuttavia che il giudice di merito dia conto delle specifiche motivazioni per le quali ritenga di disattendere il percorso metodologico seguito dal perito». Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza 6 settembre 2016 n. 36993, censurando la decisione con cui la Corte di appello di Milano aveva disatteso la perizia d'ufficio basandosi «sulla sola prospettazione di un dubbio», senza dunque ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?