Penale

Videopoker, per il reato di esercizio del gioco d'azzardo va provata la finalità di lucro

Francesco Machina Grifeo

A seguito del rinvenimento in un locale aperto al pubblico di macchine videopoker prive delle prescritte autorizzazioni, per la configurabilità del reato di esercizio di giochi d'azzardo va sempre accertata l'effettiva finalità lucrativa dell'apparecchio. Lo ha stabilito la Corte d'Appello di Cagliari, con sentenza 15 giugno 2016 n. 688, accogliendo il ricorso di un ambulante condannato in primo grado a tre mesi di arresto e 300 euro di ammenda. Nel corso di un controllo di routine, i militari avevano ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?