Penale

Niente riparazione per ingiusta detenzione per chi ha contatti con gruppi terroristici

di Giuseppe Amato

In materia di riparazione per l'ingiusta detenzione, il mostrarsi contigui agli altri componenti del gruppo associato e condividere con questi ultimi le ideologie terroristiche che ne caratterizzano l'attività in forma associata, quantomeno con modalità idonee a rafforzare l'azione delittuosa con finalità terroristiche di matrice religiosa, integra quella colpa grave che esclude il diritto all'indennizzo, ponendosi tale condotta in diretta relazione causale con l'intervento della autorità giudiziaria attraverso l'adozione della cautela. Lo ha precisato la Cassazione con la sentenza n. ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?