Penale

Stalking: la paura non esclude lo svago

di Patrizia Maciocchi

La presenza di un grave stato di ansia e di paura non esclude che la vittima dello stalking possa continuare a frequentare la discoteca, la spiaggia o, addirittura il bar gestito dal suo persecutore. La Cassazione, con la sentenza 48332 depositata ieri, respinge il ricorso di uno stalker che negava di aver violato la sfera privata dell’ex che intendeva “riconquistare”, perché le molestie contestate erano avvenute sempre in locali pubblici,compreso il suo. La Suprema corte torna così sul ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?