Penale

È reato inveire contro gli agenti

di Andrea A. Moramarco

Scagliarsi con parole violente e offese nei confronti degli agenti della Polizia municipale mentre formalizzano una violazione del codice della strada configura il reato di resistenza al pubblico ufficiale perché mira ad ostacolare la libertà di decisione e di azione della Pubblica amministrazione nell'espletamento dell'attività istituzionale. Nel caso di specie, la Corte ha respinto l'appello dell'imputato per aver minacciato con violenza due agenti che procedevano alla verbalizzazione dell'infrazione. Corte d'Appello di Taranto - Sezione penale - Sentenza 10 ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?