Penale

L’imputato di reato connesso va avvertito se depone in dibattimento

di Enrico Bronzo

In sede di esame dibattimentale di un imputato di reato connesso o collegato, il mancato avvertimento sulla base dell’articolo 64, comma 3, lettera c del Codice di procedura penale (regole generali per l’interrogatorio) determina l’inutilizzabilità della deposizione testimoniale. In particolare, prima che abbia inizio l’interrogatorio, la persona deve essere avvertita che se renderà dichiarazioni su fatti che concernono la responsabilità di altri, assumerà, in ordine a tali fatti, l’ufficio di testimone, salve le incompatibilità previste dall’articolo 197 ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?