Penale

Il reato di autoriciclaggio non è retroattivo

di Antonio Tomassini e Antonio Carino

Il reato di autoriclaggio non può essere perseguito retroattivamente e il reato presupposto di frode fiscale, sia nell’autoriciclaggio che nel riciclaggio, va accertato e contestato, non potendosene solo presumere l’integrazione. A chiarirlo la sentenza n. 4920/15 della Corte d’appello di Milano. La vicenda aveva ad oggetto una contestazione di frode fiscale e di un successivo reato di riciclaggio, ben diverso dalla nuova fattispecie di autoriciclaggio. Le ipotesi accusatorie erano tutte antecedenti al 1 gennaio 2015 e venivano riferite dalla ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?