Penale

Doppia violazione, niente tenuità del fatto

di Patrizia Maciocchi

Il giudice può affermare l’esistenza del reato continuato, e dunque escludere la particolare tenuità del fatto per abitualità della condotta, anche basandosi su più azioni contestate nel solo procedimento preso in considerazione. La Corte di cassazione, con la sentenza 28897 depositata ieri, respinge una richiesta di applicazione dell’articolo 131-bis del Codice penale (Dlgs 28/2015) avanzata dal ricorrente, accusato di aver tolto per due volte i sigilli messi al suo appartamento sottoposto a sequestro penale. I giudici, ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?