Penale

La riforma della custodia cautelare non si applica ai giudizi in corso

di Giovanni Negri

La riforma della custodia cautelare non è retroattiva e non si applica quindi nei giudizi in corso. Non lo è almeno quella parte, cruciale, che considera necessaria l’attualità del pericolo della commissione di nuovi gravi reati, da parte dell’indagato, per autorizzare la detenzione preventiva. Di questo parere è stata la Corte di cassazione, nella prima sentenza che prende in considerazione la legge entrata in vigore l’8 maggio scorso, che ha pertanto respinto il ricorso presentato da un indagato ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?