Penale

Mafia, alle Sezioni unite il rebus affiliati all’estero

di Patrizia Maciocchi

Saranno le Sezioni unite a stabilire se gli affiliati a una cosca che risiedono lontano dalla “casa madre”, anche all’estero, possono essere accusati di associazione mafiosa, a prescindere dalla prova che abbiano esercitato sul posto la forza intimidatrice del clan. Per giudici della Seconda sezione penale (ordinanza 15807) la scelta, con notevoli ricadute pratiche e giuridiche, servirà a sciogliere un contrasto che da anni spacca la giurisprudenza. Il dibattito riguarda l’ipotesi in cui un’associazione mafiosa, ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?