Penale

Omesso versamento di contributi, la crisi non salva l'imprenditore non accorto

di Francesco Machina Grifeo

L'imprenditore non può giustificare il mancato versamento dei contributi con l'assenza di liquidità aziendale se non riesce a provare che la crisi non sia a lui imputabile e che non vi era alcun altro modo per fare fronte alle obbligazioni assistenziali e previdenziali. Lo ha stabilito il Tribunale di Bari, con la sentenza 10 novembre 2014 n. 2706 , dopo aver accertato che il "rosso" era dovuto alla cattiva gestione dell'azienda da parte dell'imputato. Nella propria difesa, al contrario, ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?