Penale

Sì all'abbreviato “tardivo” se emerge un fatto diverso

di Francesco Machina Grifeo

All'imputato va data una seconda chance per chiedere il giudizio abbreviato qualora durante la fase dibattimentale sia emerso «un fatto diverso» (rispetto al momento dell'esercizio dell'azione penale) che diventa l'oggetto della nuova contestazione. Lo ha stabilito la Corte costituzionale, con la sentenza 273/2014, dichiarando l'illegittimità costituzionale parziale dell'articolo 516 del codice di procedura penale. La vicenda - A rimettere la questione alla Consulta è stata la Corte d'appello di Lecce chiamata a giudicare su di un caso ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?