Penale

Il reato di minaccia scatta anche se la vittima è assente

di Redazione Norme

È configurabile il reato di minaccia anche quando le espressioni intimidatorie siano pronunciate in assenza della persona offesa, purché quest'ultima ne sia venuta a conoscenza tramite altre persone e l'intimidazione avvenga in un contesto potenzialmente idoneo a generare timore e incidere sulla libertà morale della vittima. Nella specie, è stato condannato il marito che, a casa della suocera e in assenza della moglie, con un'arma in pugno aveva minacciato di morte la coniuge (Corte d'appello di Napoli, sentenza 2255/2014). ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?