Penale

La nuova liberazione anticipata non scatta per i condannati a reati gravi

di Giovanni Negri

La «nuova» liberazione anticipata ha effetto retroattivo. E vale anche per le istanze presentate quando le condizioni erano più favorevoli. La Corte di cassazione scioglie un nodo sul quale si erano contrapposti nelle ultime settimane i giudici di sorveglianza. Sulla concessione o meno del beneficio della maggiore detrazione di giorni di pena da scontare (da 60 a 75) per ogni semestre già passato in carcere, misura prevista dal decreto legge 146 del 2013, sono state adottate scelte diverse. In ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?