Penale

Confische antimafia, banca indenne se il funzionario è connivente

di Alessandro Galimberti

Il funzionario di banca colluso non pregiudica l'ipoteca dell'istituto sui beni confiscati a un sorvegliato speciale mafioso. La Prima penale della Cassazione (sentenza 34039/14, depositata ieri), con una lunga motivazione, interviene sul delicato tema dei diritti reali degli istituti di credito innestati sugli immobili finiti nel mirino della magistratura antimafia. E la decisione della Prima, che ribalta i due giudizi di merito delle corti milanesi – le quali avevano cancellato le ipoteche di tre grandi gruppi bancari – appare ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?