Penale

Non è reato dichiarare falsamente di essere in regola con i pagamenti Tosap

Andrea Alberto Moramarco

La falsa attestazione di un privato contenuta in una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà resa ai sensi degli articoli 47 e 76 del Dpr 445/2000 non integra il reato di falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico previsto dall'articolo 483 del Cp, perché manca uno degli elementi costitutivi del reato di falso, ovvero l'atto pubblico. Lo ha affermato il Tribunale di Palermo con la sentenza 285/2014 , in merito a una vicenda con protagonista un ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?