Penale

Guida sotto stupefacenti, l'alterazione va provata con esami

di Andrea A. Moramarco

In caso di guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti,lo stato di alterazione del conducente non può essere desunto esclusivamente da elementi sintomatici esterni, come una forte euforia e reazioni inconsulte, ma va accertato attraverso esamisu campioni liquidi biologici, anche non specifici, ai fini dell'individuazione e quantificazione delle sostanze. (Corte d'appello Lecce sezione Taranto, sentenza 210/2014) . ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?