Tributario

La decadenza dei termininon giustifica l'avviso sprint

Antonio Tomassini

L'imminente decadenza del potere di accertamento non è un motivo di urgenza valido per derogare al rispetto del termine statutario di 60 giorni che devono intercorrere tra la consegna del verbale di constatazione e la notifica dell'avviso. A stabilirlo è la sentenza 162/38/2013 della Ctr Lombardia. La vicenda riguarda una società destinataria di un controllo conclusosi con la consegna di un processo verbale di constatazione contenente una ripresa in materia di transfer pricing (110, comma 7, del Tuir). ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?