Per eliminare il ripostiglio serve il sì del proprietario

LA DOMANDA Con atto notarile del 23 marzo 1971, mi venivano assegnati, come socio di una cooperativa, un'abitazione e un ripostiglio. Ora alcuni condòmini vorrebbero eliminare i ripostigli per modificare il piano terra. Io non sono consenziente, ma mi è stato detto che l'eliminazione dei ripostigli può avvenire se ad approvarla è la maggioranza dei condòmini. Per conto mio il ripostiglio fa parte dell'appartamento, secondo dato notarile e catastale, e quindi è di mia esclusiva proprietà, per cui altri non potrebbero decidere sulla sua sorte. Ho ragione?




Mario CATINO - TRANI

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?