Gli affittuari di posti auto non sono «estranei»

LA DOMANDA Un condomino, proprietario di un'autorimessa ove sono presenti box e posti auto ceduti/locati a non condòmini, ha fatto installare il contatore dell'elettricità dell'intera rimessa in un vano condominiale chiuso a chiave. Ora pretende che tutti i proprietari/locatari abbiano accesso al condominio, e al vano, dal cancello sulla strada. Secondo i consiglieri, ciò di fatto crea una servitù e crea anche problemi di sicurezza all'intero condominio, consentendo a estranei di poter accedere al condominio. Sempre a parere dei consiglieri, è necessario che il contatore sia spostato in un'altra posizione idonea allo scopo, ma esterna al condominio. Tale interpretazione è corretta?




C. P. - ROMA

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?