La data certa si ottiene anche per posta

LA DOMANDA Per l'affitto di un appartamento ad uso abitazione ho accettato e concordato una forte riduzione del canone annuale. Ho formalizzato l'accordo con scrittura privata, sotto forma di scambio di lettere, sulle quali è stata apposta data certa a mezzo del timbro postale. Nel caso in cui, in sede di controllo, l'agenzia delle Entrate mi dovesse notificare la differenza tra il canone risultante dal contratto originale e quello successivamente pattuito, è possibile l'esibizione della scrittura privata con data certa o è necessario registrarla all'epoca, trattandosi di caso d'uso, ovvero è sempre necessario procedere alla registrazione al momento dell'accordo di riduzione del canone?




C. Z. - CADELBOSCO DI SOPRA

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?