L'affrancazione del livello sull'area edificabile

LA DOMANDA Sono livellario di un fondo utilizzato per la coltivazione di alberi da frutta. Sono imprenditore agricolo. Tale fondo è divenuto edificabile. Ai fini del calcolo del prezzo di affrancazione si deve tenere conto della natura edificatoria? La Corte costituzionale ha dichiarato illegittimo il vecchio metodo per il calcolo del capitale affrancatorio che prevedeva la moltiplicazione del reddito dominicale per 15. Qual è la formula che si usa oggi o, comunque, il modo più corretto per calcolarlo e, soprattutto, ai fini del calcolo del capitale di affranco si deve considerare la natura edificatoria del suolo? La mia controparte vorrebbe che io pagassi il valore di marcato edificabile del terreno per diventare proprietario al 100%, ma a me sinceramente sembra eccessivo. Non ho tutta questa disponibilità economica. Sono in grande difficoltà perché non so che fare.




F. G. - SIDERNO

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?