Una diffida per sistemare la canna fumaria

LA DOMANDA Abito in condominio. Ho ricevuto l'ispezione per l'impianto termico per un riscaldamento autonomo con caldaia installata all'esterno. Nel rapporto dell'ispezione si rilevano canali di fumo irregolari in apparecchi di tipo B, con la mancanza della dichiarazione di conformità.L'amministratore dice che ogni condomino deve fare da sé, ma i due idraulici contattati sostengono che non possono provvedere ai lavori necessari per rilasciare la dichiarazione di conformità, in quanto le canne fumarie (condominiali) non sono più a norma. Come posso obbligare l'amministratore a intervenire per fare sostituire le canne fumarie? Lui è o non è responsabile ai sensi del Dpr 74/2013?




G. B. - BERGAMO

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?