Servitù: spese di rimozione a carico del richiedente

LA DOMANDA Un condomino ha acquistato 40 anni fa una cantina, unitamente all'alloggio (forse direttamente dal costruttore). Questa cantina contiene, dalla costruzione della casa, il contatore dell'acqua del condominio. Oggi il condomino vuole che il contatore sia spostato fuori dalla cantina e pretende che la spesa sia sostenuta dal condominio. Il condominio è obbligato a sostenere la spesa, o può opporsi, considerata la servitù di fatto accettata al momento dell'acquisto dal proprietario della cantina? Esiste un articolo del Codice civile cui fare riferimento?




Walter VALENZANO - TORINO

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?