Associati in partecipazione: le soglie da non superare

LA DOMANDA La riforma Fornero ha stabilito che il numero degli associati in partecipazione, impiegati dallo stesso associante per la stessa attività, non può essere superiore a tre. Al comma 29 dell'articolo 1 della riforma si precisa, poi, che vengono fatti salvi quei contratti che sono stati certificati ai sensi dell'articolo 75 del Dlgs 276/2003. Questa seconda precisazione sta a significare che, se un associante avesse avuto un solo associato in partecipazione, avrebbe dovuto certificarlo per evitare la cessazione del contratto il 18 luglio 2012 (data di entrata in vigore della riforma Fornero)?




C. G. - CORTONA

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?