Il commercialista non può rinunciare senza preavviso

LA DOMANDA Sono un commerciante. Circa 15 anni fa ho firmato un mandato professionale con un dottore commercialista. Oggetto del mandato sono la dichiarazione dei redditi e la compilazione della dichiarazione Iva. Per un avviso di pagamento riguardante una tardiva trasmissione telematica, che ho imputato a sua negligenza e che devo pagare, il professionista ha rimesso il mandato per posta elettronica senza alcun preavviso, adducendo la mancanza di fiducia da parte mia nel mandato conferitogli. Visto che mi ha creato un problema organizzativo e fiscale, e visto che il tutto è avvenuto nell'imminenza di scadenze fiscali importanti, posso dare mandato al mio avvocato per perseguire civilmente il commercialista e ottenere un risarcimento del danno?




A. Q. - ARNESANO

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?