Comunitario e internazionale

Contratto di credito con informazioni anche «separate»

di Marina Castellaneta

Nella conclusione di un contratto di credito al consumo, l’istituto che concede il finanziamento deve fornire le informazioni essenziali al debitore, anche senza riportarle in un unico documento. A patto, però, che gli elementi considerati decisivi nel diritto Ue siano redatti su supporto cartaceo oppure su un altro mezzo durevole e formino parte integrante del contratto, con piena conoscenza del consumatore. È la conclusione raggiunta dalla Corte di giustizia dell’Unione europea nella sentenza depositata ieri nella causa C-42/15 (Home ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?