Comunitario e internazionale

La Corte Ue boccia l'Italia: permesso di soggiorno troppo caro

Francesco Machina Grifeo

Il «contributo» richiesto agli extracomunitari per il rinnovo del permesso di soggiorno – pari fino ad otto volte la cifra pagata dagli italiani per il rinnovo della carta di identità - è ingiustificato. La Corte Ue, sentenza 2 settembre 2015, Causa C-309/14 , richiamando la direttiva 2003/109/CE sullo status dei cittadini di paesi terzi soggiornanti di lungo periodo, ha bocciato la normativa italiana laddove impone il versamento di un importo variabile tra 80 e 200 euro. «Siffatto contributo – ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?