Comunitario e internazionale

Banche: decide il giudice del luogo dove c’è il danno

di Marina Castellaneta

Se manca un contratto tra la banca che emette un'obbligazione e un risparmiatore che stipula l'accordo con un terzo intermediario non è possibile avvalersi del titolo di giurisdizione del domicilio del consumatore. Detto questo, però, l'investitore può agire in giudizio dinanzi al tribunale dello Stato in cui subisce il danno - che può coincidere con quello del suo domicilio - se gli effetti dannosi dell’illecito civile si producono sul suo conto corrente bancario. Lo ha chiarito la Corte di ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?