Comunitario e internazionale

Appalti, escluso chi non attesta l'assenza di procedimenti penali pendenti

Francesco Machina Grifeo

In Italia un'impresa può essere esclusa dall'aggiudicazione di un appalto pubblico semplicemente per non aver allegato alla propria offerta la dichiarazione attestante l'assenza di «procedimenti» o di «condanne» penali a carico del «direttore tecnico». E tale omissione non può neppure essere rettificata in un secondo momento. Lo ha stabilito la Corte Ue, sentenza nella Causa C-42/13 , dichiarando il Codice dei contratti pubblici (Dlgs 163/2006, articolo 38, co. 1 e 2) compatibile con la direttiva 2004/18/CE, anche se prevede ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?