Comunitario e internazionale

Welfare senza discriminazioni, doppia condanna per l'Italia da parte di Strasburgo

Marina Castellaneta

Doppia condanna all'Italia per violazione dell'equo processo e del divieto di discriminazione in base alla nazionalità.Nella sentenza Dhahbi contro Italia, depositata l'8 aprile, Strasburgo ha stabilito un importante principio: i giudici nazionali, se omettono di rivolgersi alla Corte di giustizia dell'Unione europea su una questione rigurdante i diritti dell'Unione, senza fornire alcuna motivazione, incorrono in una violazione del diritto all'equo processo sancito dall'articolo 6 della Convenzione europea dei diritti dell'Uomo. Un legame, quello tracciato da Strasburgo, ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?