Civile

Nuda proprietà, preliminare nullo se muore il promittente venditore

di Adriano Pischetola

Non è possibile ottenere una sentenza che produca gli effetti del contratto non concluso qualora il promittente venditore, che si era riservato l’usufrutto di un bene, compromettendone in vendita solo la nuda proprietà, sia venuto a mancare prima della stipula del definitivo, perché questo trasferimento coattivo inciderebbe «sull’oggetto del contratto, modificando le volontà contrattuali» delle parti. Così decide la Cassazione consentenza n.14807/2018. Il caso origina da un contratto preliminare di vendita in cui la promittente venditrice si era ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?