Civile

Contratti agrari: sì al diritto di prelazione se è stato eliminato il requisito della confinanza

di Mario Piselli

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

In materia di contratti agrari, il diritto di prelazione in favore del proprietario confinante con quello venduto, di cui all'articolo 7, secondo comma, della legge 817/1971, sussiste anche nell'ipotesi in cui, in occasione dell'alienazione, siano creati artificiosi diaframmi al fine di eliminare il requisito della confinanza fisica tra i suoli, onde precludere l'esercizio del diritto di prelazione. Lo ha detto la Cassazione con la sentenza n. 13368 del 2018. Allo scopo, non è sufficiente che una porzione di fondo ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?