Civile

Condominio: ai fini della sopraelevazione non c’è distinzione tra facciata e gli altri lati dell’edificio

di Mario Finocchiaro

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

L'articolo 1127 del codice civilesottopone il diritto di sopraelevazione del proprietario dell'ultimo piano dell'edificio condominiale ai limiti dettati dalle condizioni statiche dell'edificio che non la consentono, ovvero dall'aspetto architettonico dell'edificio stesso, oppure dalla conseguente notevole diminuzione di aria e luce per i piani sottostanti. L'aspetto architettonico cui si riferisce l'articolo 1127 Cc, comma 3, quale limite alle sopraelevazioni sottende una nozione diversa da quella di decoro architettonico, contemplata dall'articolo 1120 Cc, comma 4, articolo 1122, comma1 e articolo ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?