Civile

Vaccino e autismo, per la Cassazione non c’è il «nesso»

di Saverio Fossati

La malattia che dipenda dalla vaccinazione va provata con elementi scientificamente validi «secondo un criterio di ragionevole probabilità scientifica». Il senso della sentenza 18358/2017 della Cassazione, depositata ieri, è una conferma dell’indirizzo che la Corte ha già espresso ma che va letto come uno stop a ogni forma di illazione psedudoscientifica. La Suprema Corte ha bocciato la richiesta avanzata dal tutore di un bambino autistico: si trattava di ottenere un indennizzo dal ministero della ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?