Civile

Il minore decide sul proprio cognome

Niente raddoppio del cognome se il bambino non vuole. Accettare o meno l’aggiunta di un secondo cognome è scelta che spetta infatti al minore e, se questi non ne vuole sapere, non c’è nulla da fare. È la Corte di cassazione (sentenza 17139 depositata ieri dalla prima sezione civile) a ricordare i paletti della giurisprudenza a un uomo che, a distanza di tempo dalla nascita, ha riconosciuto come proprio figlio un bambino che fino a quel momento ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?