Civile

Senza procura in Cassazione il legale paga le spese

Francesco Machina GrifeoCorte di cassazione – Sezione VI civile – Ordinanza 26 giugno n. 15895

Oltre alla inammissibilità del ricorso, scatta anche la condanna alle spese di giudizio per l'avvocato che adisca la Suprema corte utilizzando la procura conferitagli per l'Appello invece di farsi firmare un nuovo e specifico mandato a seguito del deposito della sentenza impugnata. Lo ha stabilito la Corte di cassazione con l'ordinanza 26 giugno n. 15895 condannando un legale al pagamento di 3mila euro. Dopo la conferma da parte della Corte d'appello di Roma (nel 2015) della condanna di una ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?