Civile

Abbigliamento, «modularità» dei capi non soggetta al copyright

Francesco Machina Grifeo

La «modularità», vale a dire «la possibilità di togliere e mettere pezzi ed accessori ad un particolare capo di abbigliamento», non è un «elemento individualizzante meritevole di tutela in quanto tale». La Corte di Appello di Milano, con la sentenza n. 1893 del 5 maggio scorso, ha così riconosciuto il diritto di Liu Jo a produrre piumini con accessori staccabili bocciando l'appello di Max Mara che insisteva nel rivendicarne il copyright. La nota griffe di moda, infatti, aveva ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?